YouTube censura i video a tema hacking: saranno categorizzati come "pericolosi"

YouTube censura i video a tema hacking: saranno categorizzati come "pericolosi"

Il 2 luglio 2019 YouTube ha aggiornato le norme inerenti i video caricati, inserendo numerosi dettagli sul cosa non fosse consentito caricare sulla piattaforma. Tra queste nuove norme, viene presa in esame anche la categoria di video a tema hacking.

Nella categoria “Contenuti dannosi o pericolosi”, si trova il seguente elenco:

https://support.google.com/youtube/answer/2801964?hl=it

Nelle ultime ore si sta discutendo riguardo l’ultimo elemento, ossia i video sulla “pirateria informatica”.

Questa decisione ha fatto uscire non poche polemiche da parte di chi, come il sottoscritto, tratta il tema della cybersecurity includendo, sporadicamente o regolarmente, contenuti che dal 2 luglio sono reputati “dannosi o pericolosi”.

In caso non lo sapeste, violare una di queste norme di YouTube non porta ad un semplice avviso, alla demonetizzazione o alla rimozione del video, ma al ricevimento di uno strike, ammonizione così importante che al ricevimento del terzo strike si procede irrevocabilmente alla chiusura del canale YouTube!

Tra le prime vittime di questa nuova norma, vi è lo youtuber NullByte, il quale basa il suo canale interamente argomenti di cybersecurity presentando exploit, metodi di attacchi, tecniche e molti altri temi simili.

Dopo che si è visto arrivare un’ammontare di strikes per “contenuti dannosi o pericolosi”, ha ovviamente fatto ricorso, fortunatamente vincendolo, riportando che “nel caso di contenuti educativi, scientifici, artistici o documentari, il video non riceverà alcuna ammonizione“.

Ad ogni modo, il bloccare video di hacking non realizzati a fini educativi o scientifici sembrerebbe non essere una nuova direttiva di YouTube. Infatti, dall’archivio di “Internet Archive“, risulta che l’elemento in questione sulla pirateria informatica compaia almeno dal 5 aprile (fonte: web.archive.org).

Per quanto personalmente io condivida il bloccare tutti i video di natura non educativa, i video di exploit, zero days e tecniche di hacking sono oggetto di studi da innumerevoli appassionati, me compreso!

Secondo voi è giusto questo blocco? Andrebbe perfezionato?

Mostra i Commenti