Impostare alias temporanei o permanenti su sistemi Linux

Impostare alias temporanei o permanenti su sistemi Linux

Gli alias permettono di definire comandi di shell in un modo specificato dall'utente. Sono utili, possono velocizzare il lavoro e non sono complicati da settare.
Si possono settare in due modi, in maniera temporanera (fino a quando non verrà chiusa la shell) e permanente.

COME SETTARE ALIAS TEMPORANEI

Per impostare un alias si usa il comando alias. La sintassi è questa:

alias [alias]="[comando/comandi]"

Un esempio è il comando ls -lah, che visualizza tutti i file presenti nella directory, compresi i file nascosti, in un elenco, descrivendo i permessi, la dimensione in formato leggibile (Megabyte, Gigabyte...), chi è il proprietario del file/cartella, il gruppo di appartenenza... Insomma, molte funzioni, racchiuse in un comando non conciso, forse difficilmente ricordabile, dati i parametri.
Un modo per racchiudere il comando potrebbe essere questo:

alias ll="ls -lah"

D'ora in poi, fino a quando non chiuderemo la nostra sessione, ogni volta che scriveremo ll, sarà come se eseguissimo il comando ls -lah.

COME SETTARE ALIAS PERMANENTI

Per settare un alias in maniera permanente, si deve andare a modificare il file .profile, localizzato nella home utente.

Attenzione, per modificare il file .bashrc, l'utente in questione deve avere una cartella /home

Entrate nella vostra home:

cd

oppure

cd ~

(il comando cd senza parametri, reindirizzerà automaticamente alla home utente)

Modificate il file .bashrc:

vim .bashrc

Andate in fondo al file e inserite l'alias che volete impostare lì sotto.

[...] #Profile aliases alias ll="ls -lah"

Dentro il file .profile possono essere impostati dei comandi da far partire ogni volta che l'utente appartenente alla home effettuerà un login.
In altre parole, sarà come se ogni volta, dopo il login, scriveste a mano il comando alias ll="ls -lah".

Mostra i Commenti